home bacheca l'Istituto area
insegnanti
area
genitori
area
alunni
spazio
interattivo
attività varie mappa
ATTIVITA', MANIFESTAZIONI, PROGETTI: 2014 - 2015
Attività
anno scol. 2016 - 2017
archivio
laboratori
1° PREMIO DIDIARIO 2015

FASE CONCLUSIVA DEL PROGETTO DIDIARIO: PREMIAZIONI ED INCONTRI CON GLI AUTORI PRESSO L'ISTITUTO COMPRENSIVO “DE GASPERI STEFANO DA PUTIGNANO”

DIDIARIO è una rassegna letteraria ideata nel 2011 da Alina Laruccia, libraia appassionata, titolare della libreria Eleutera di Turi (BA), libreria indipendente e specializzata per ragazzi.
Da ormai 4 anni, per tre giorni nel mese di maggio, la libreria Eleutera di Turi (BA), presidio del libro e della lettura della regione Puglia, ospita autori e scrittori per ragazzi per una kermesse di incontri ed eventi per scuole e famiglie, ed è il quarto anno consecutivo che l'Istituto Comprensivo “De Gasperi-Stefano da Putignano” vi prende parte.
Questo progetto, oltre ad offrire a tutti gli alunni un'occasione per diffondere il piacere del libro ed una buona abitudine alla lettura, si impreziosisce anche di laboratori di scrittura creativa ed incontri ed approfondimenti con gli autori.
Il progetto è stato presentato il 31 Gennaio scorso a Turi e ha vantato la partecipazione di 1300 studenti e oltre 300 partecipanti dalla Lombardia.
La fase conclusiva del Progetto DIDIARIO 2015 si è articolato in due momenti distinti:
1. gli incontri con gli autori dei testi letti dagli alunni;
2. la partecipazione al gioco a squadre “Al traguardo la cultura”.
Il calendario degli appuntamenti è stato il seguente:

Giovedì 21 maggio, Annalisa Strada ha incontrato gli alunni delle classi III E-F-G presso l’auditorium del Plesso Di Mizio. L’autrice ha conversato piacevolmente con gli alunni sul suo libro “Quella serpe di mia sorella” nel quale narra le peripezie di due sorelle in conflitto tra loro e, nel contempo, riprende un’antica leggenda giapponese secondo cui, creando mille gru di carta, si può ottenere la possibilità di esaudire un desiderio.

Venerdì 29 maggio, Luigi Ballerini ha incontrato gli alunni delle classi IV B-C-D-F presso l’auditorium del Plesso Di Mizio. Il libro “La signorina Euforbia” di Luigi Ballerini è una storia saporita e luminosa, dolce ma vibrante di un suo bel carattere, magica come può essere la vita, cioè speciale e miracolosa per chi i miracoli e la specialità sa vederli anche in semplici “pasticcini-su -misura”.
L’autore ha reso felici tutti gli alunni delle classi quarte in quanto ha consentito loro di rivolgergli tante domande, oltre ad offrire a molti l’opportunità di relazionare sui lavori svolti dopo la lettura del suo splendido libro.

In data 30 maggio, presso il Chiostro dei Francescani (Turi) si è tenuto il gioco a squadre “Al traguardo la cultura”. La nostra Scuola Primaria è risultata vincitrice in quanto non solo ha saputo rispondere adeguatamente alle domande sui libri letti, ma ha anche drammatizzato con allegria e un pizzico di ironia alcune scene dei testi letti.
Infine collegamento via Skype per le classi II D-E con la scrittrice Anna Vivarelli, autrice del libro “Il mistero del dente perduto ”, un testo che ha preso per mano i piccoli lettori e li ha condotti in un viaggio ricco di incontri, sorprese, imprevisti. Un racconto divertente e insolito, per sconfiggere le paure e affrontare la straordinaria avventura di crescere.
La novità di quest'anno è stata l'associazione del progetto Didiario con la I^ edizione del Concorso Letterario Nazionale “Caro Antonio, io scrivo” in ricordo del pedagogista Antonio Gramsci autore del libro “L'albero del riccio” in cui l'autore inventò favole per i suoi figli.
Sabato 30 maggio 2015 si è tenuta la cerimonia di premiazione del suddetto concorso presso la libreria di Turi ed il primo premio è stato assegnato all'alunna Marina Gonnella che frequenta la scuola primaria “P. Di Mizio”.
L'alunna vincitrice ha partecipato con un racconto intitolato “La mappa della felicità”: storia di un viaggio avventuroso alla ricerca della felicità e di numerose peripezie dei protagonisti che lasciano i lettori con il fiato sospeso, per approdare nel finale proprio nel posto da cui erano partiti perchè la felicità era proprio lì. La motivazione della scelta che la giuria ha dato alla consegna del premio è stata: “Il racconto presenta in modo singolare e insolito il percorso che gli esseri umani intraprendono alla ricerca della felicità, affrontando temi forti quali la morte e l'angoscia esistenziale giungendo ad una morale che sembra scontata, ma in fondo non lo è per niente...la felicità è nel posto in cui si vive!”
Un ringraziamento particolarmente sentito viene rivolto al D.S. la Prof.ssa Maria Anna Buttiglione, alla referente di progetto ins. Mariella Pagliarulo, a tutti i docenti che hanno partecipato e ad Alina Laruccia titolare della libreria ed Agenzia Letteraria Eleutera la quale, nonostante l’imminente chiusura della sua attività, ha mantenuto fede con impegno e precisione ammirevoli agli impegni assunti con la Nostra Istituzione Scolastica.
La signora Laruccia, inoltre, ha donato alla Scuola Primaria alcune stampe di Nicoletta Costa, nota scrittrice e illustratrice di libri per l’infanzia, aventi per tema i Diritti dei Bambini.
Concludo con una citazione di Roald Dahl che sottolinea l'importanza di educare alla lettura: “Se riesci a far innamorare i bambini di un libro, di due, di tre, cominceranno a pensare che leggere è un divertimento. Così, forse, da grandi diventeranno lettori. E leggere è uno dei piaceri e uno degli strumenti più grandi e importanti della vita.”
Ins. Adriana Mezzapesa
foto 0 di 10
home bacheca l'Istituto area
insegnanti
area
genitori
area
alunni
spazio
interattivo
attività varie mappa

copyright 2002/2014 - tutti i diritti sono riservati